Indonesia: dal deserto alla giungla tropicale

Dove la spiritualità indù incontra la cultura deigli spiriti
Non avrei mai creduto di vedere paesaggi e culture così diverse in un arcipelago così ristretto di isole.
Passando dalle grandi città come Giacarta e Surabaya si arriva alle rovine buddiste/Indù di siti archeologici come Borobudur e Prambanan. Con un 4x4 si arriva a paesaggi montani fino ad arrivare a veri e propri deserti, in luoghi inospitali come il grandissimo cratere del monte Bromo. Per finire la natura lussureggiante e la forte spiritualità indù/balinese dell’isola più conosciuta dell’Indonesia: forsete piene di scimmie sacre, templi finemente lavorati, demoni e dei che si contendono l’anima delle persone. E per finire le isole selvagge della provincia di Lombock: come Gili meno, un atollo corallino senza autovetture, che puoi girare e piedi in 2 ore o attraversare a bordo di un calesse.

Percorso avventura

Un percorso che ha “tagliato” l’intera Indonesia

Dalle metropoli, al deserto, ai boschi di conifere alla giungle tropicale con barriera corallina.

88x31

Tartaruga marina alle isole Gili

Durante un’immersione ci siamo imbattuti in questo bellissimo esemplare che pascolava sul fondo della barriera corallina.
Inseguirlo per fare questo video mi ha portato nel canale principale (molto frequentato da barche e pescarecci) che unisce Gili Meno a Gili Tavaghan. Ma ne è valsa la pena :-)

Indonesia

L’Indonesia, è uno Stato del sud-est asiatico. Composto da 17 507 isole,e con una popolazione di 255.461.700 abitanti è il quarto Paese più popoloso del mondo dopo la Cina. E’ il più popoloso paese a maggioranza musulmana.
La capitale nazionale è la città di Giacarta. I sovrani locali adottarono gradualmente dall’India il modello culturale, religioso e politico fin dai primi secoli dopo Cristo, con la fioritura di regni indù e buddhisti. La storia indonesiana è stata influenzata dalle potenze straniere, interessate alle grandi risorse naturali che poteva offrire questa terra.

Giacarta